top navigation

Enrico Degani

Chitarra jazz

enrico degani

Inizia lo studio della chitarra classica all’età di otto anni e nel corso del suo percorso didattico consegue il diploma di chitarra classica con massimo dei voti e lode presso il Conservatorio G.Verdi di Torino, la laurea triennale in chitarra jazz presso il medesimo Conservatorio e una laurea magistrale con tesi di ricerca sulla creazione di u sistema di derivazione tonale con l’utilizzo dei quarti di tono presso la Gothenburg University in Svezia.

 

 

Collateralmente partecipa a numerose Masterclasses tra cui Roma Jazz Saint Louis College e la prestigiosa Siena Jazz dove vince la borsa di studio.

Si perfeziona con: John Taylor, Anders Jormin, Lionel Loueke, Eric Harland, Franco D'Andrea, Jason Lindner, Steve Cardenas, Arve Heriksen, Roberto Cecchetto, Bebo Ferra, Maurizio Colonna, Frank Gambale, Jerry Bergonzi, Kenny Werner, Stefano Battaglia e moltissimi altri.

Vince numerosi concorsi di chitarra classica tra cui: Trofeo Levrone (assegnato solo dodici volte nella storia quarantennale del concorse) e primo premio all’ Ansaldi di Mondovì. Primo premio al Suoni nuovi di Latina dove ha l'opportunità di eseguire in prima mondiale “Paisaje cubano con fiesta” di Leo Brouwer. Primo premio al concorso chitarristico di Cantalupa, menzione speciale al Chicco Bettinardi di Piacenza. 

Per quanto riguarda l’attività didattica precedentemente svolta: ha insegnato per due anni chitarra e musica d'insieme presso le scuole di musica Insonora di Torino, Happy Artist Musica School di Torino e Musica Insieme di Grugliasco e presso le scuole medie di Torino: “Turoldo” ed “Antonelli”. Ha impartito lezioni individuali specializzate in Italia ed in Svezia per 5 anni.

Parallelamente all’attività didattica e di studio, si affianca una intensa attività concertistica.

Suona in diversi clubs in tutta Europa e partecipa a diversi festivals nazionali ed internazionali tra i quali: Torino Jazz Festival (2014,2015,2016); Piossasco Jazz Festival (2014); Avigliana Jazz Festival (2014); Novara Jazz Festival (2015); Langnau JazzFestival in Svizzera (2015); Siren Festival (Sweden, 2016); Gamlestaden Jazz Festival (Sweden 2016); Copenhagen Winter Jazz Festival (2016); Parma Frontiere Jazz Festival (2016), Un Paese a Sei Corde (Verbania, 2016), Craco Landscape Festival (2016); Jazz Festival di Moncalieri (2016); Ivrea Jazz Festival (2016); Jazz festival di Alba (2017); Narrazioni Jazz (2017).

Ha all'attivo progetti con musicisti jazz tra i più importanti in Italia quali: Diana Torto, Michele Rabbia, Achille Succi, Andrea Ayace Ayassot, Giorgio Li Calzi, Stefano Risso, Luigi Tessarollo, Gilson Silveira, Mauro Battisti, Paolo Porta, Mattia Barbieri, Federico Marchesano.

Ha collaborato con: Furio Di Castri, Fabio Giachino, Andy Sheppard, Gavino Murgia, Anthony Braxton, Mary Halvorson, Salvatore Maiore, Uri Caine, come solista con l'orchestra di fiati di Gothenburg (GWO)  e molti altri.

Collabora con artisti visivi come Stefano Giorgi, con la coreografa Simona Bucci e con la prestigiosa compagnia di danza contemporanea EgriBiancoDanza con la quale ha fatto spettacoli in teatri di tutta Italia (tra cui il teatro Vascello di Roma, il teatro Vittoria di Torino, il teatro Gustavo Modena di Genova, il teatro Franco Parenti di Milano, il teatro Maggiore di Verbania, Teatro Ater Balletto di Reggio Emilia).

Si ricordino anche pubblicazioni di spartiti e pubblicazioni discografiche:

Ha pubblicato un disco “Corale”, in trio con Diana Torto ed Achille Succi per la Honolulu records di Milano ed uno in trio con Andrea Ayace Ayassot e Claudio Riaudo per la Auand Records chiamato “Note dei tempi”.

Pubblica un libro di composizioni per chitarra classica per la Berbèn dal titolo “Breadcrumbs”.

E' stato inoltre ospite della RAI presso Radio3 col progetto Travelling minds. E' stato ospite alla radio Talk about jazz con il suo disco “Corale”.

I suoi progetti sono stati recensiti e diffusi in Italia da riviste specializzate quali JazzConvention, JazzIt e sono usciti articoli su performance live su testate quali La Stampa e Torino Sette. 

Sono uscite recensione ed interviste anche negli USA su riviste come NoDepression.

Esce un disco “Solitunes: Fourteentunes” sull’importante rivista JazzIt che vede la sua partecipazione come chitarra solista.

 

LINK:

Intervista negli USA:

http://nodepression.com/interview/contemporary-jazz-guitarist-enrico-degani-reveals-classical-and-modern-roots

 

Video ufficiale disco “Corale”:

https://www.youtube.com/watch?v=uL49_GBzfJw

 

Video Live al Torino Jazz Festival 2016:

https://www.youtube.com/watch?v=9rmsbJRfako

 

Intervista al Torino Jazz Festival:

https://www.youtube.com/watch?v=CG2Tc6Dtbk0&t=35s

Questo sito usa i cookies per rendere più comoda la tua navigazione. Leggi di più