Paolo Gallo

tesoriere

Classe 1989, dopo essermi diplomato al Liceo Classico ho deciso di iscrivermi alla Facoltà di Giurisprudenza, spinto dal mio interesse per i temi legati alla Giustizia, non solo come valore sociale fondamentale, ma anche come bussola per l’agire individuale quotidiano.

È stato un percorso proficuo che, oltre a dotarmi di una maggiore consapevolezza come cittadino e come parte di una comunità, mi ha permesso di provare curiosità verso nuovi orizzonti, anche professionali: infatti, dopo un iniziale desiderio di provare il percorso per entrare in magistratura, ho iniziato a lavorare come Professore di discipline giuridiche ed economiche nelle scuole superiori e, da quest'anno, lavorerò anche come Docente specializzato nelle attività di sostegno.

Ho scelto di far parte del progetto Insonora dopo esserne stato allievo, essendo stato seguito nello studio della chitarra dalla Maestra Veronica Corapi.

A lei, oltre alla pazienza con cui mi ha seguito e formato, devo un altro significativo traguardo, ossia l'ingresso nella Coròrchestra del Piemonte, di cui fanno parte proprio molti musicisti formatisi in Insonora e nella precedente Instrumenta Sonora.

La musica è una componente fondamentale del mio tempo libero, che trascorro, quando non leggo, in compagnia della mia chitarra o di un buon vinile fatto suonare con il giradischi.

Amo il Jazz, il Blues e il Rock, soprattutto il Progressive e l'Hard 'n' Heavy e, in un universo parallelo, mi immagino come un chitarrista in giro per il mondo, a suonare senza sosta ogni minuto delle mie giornate.

Paolo Gallo.jpeg